Viviamo per lavorare?

Lavoriamo per vivere O viviamo per lavorare? Siamo sicuri che non ci sia via di mezzo? Siamo forse nel vortice di un circolo vizioso che ci rende consumatori e ci dá l'impressione di stare bene? É veramente necessario tutto ciò che compriamo? Io voglio dare valore al mio tempo. Il mio tempo é la mia... Continue Reading →

Annunci

Bambini vs verdura: non è una missione impossibile

Sono cresciuta con pane, pasta e latte. Ho iniziato ad assaggiare la verdura a 13/14 anni. Ho iniziato a mangiarla dopo qualche anno. Al giorno d'oggi non riesco a fare un pasto senza metterci in mezzo qualche verdurina. Lavorando a contatto con i bambini una delle prime cose che ho capito è che il nemico... Continue Reading →

Riassumiamo l’inglese-scuola primaria

Fine anno scolastico coincide con qualche verifica che mette i bimbi alla prova di fronte a tutto quello che si è imparato. Inizialmente però si può fare un po' di confusione..soprattutto se si tratta della lingua inglese. Condivido alcune schede che mi sono tornate utili per solidificare qualche concetto base..

Una camicia da stirare

8 Dicembre 2017. Nuovo capitolo, nuova vita. Convivenza. Nel giro di un mese boom, ci siamo buttati, "se non lo facciamo ora non lo facciamo più" pensavamo. Bene, ora sono qui, sono passati 4 mesi, ho un appartamento, una stanza chiusa perché inutilizzata, un calcetto in terrazzo e il frigo sempre vuoto. Non é stato... Continue Reading →

Schede di comprensione

Mi piace leggere le storie ai bambini, raccontargliele animatamente, interrompere e fare delle domande, creare della suspanse..a volte però mi rendo conto come sia difficile per loro comprendere, tenere a mente e riassumere tutto ciò che sta prima dell'ultima pagina di un libro. Quando aiuto i bambini ad affrontare un esercizio di comprensione di un testo consiglio sempre... Continue Reading →

Per contare fatemi usare le dita!

http://www.supereva.it/perche-e-importante-che-i-bambini-usino-le-dita-per-contare-9134 L'astrattismo. La scuola di oggi a mio parere utilizza eccessivamente l'astrattismo. Le lettere dell'alfabeto, i numeri, le forme geometriche. Tutto rimane lì scritto in un foglio. Si dimentica l'importanza dell'esperienza. L'esperienza pone le basi alla conoscenza, una conoscenza più profonda e solida. Permettiamo ai bambini di toccare le lettere, i numeri, facciamo in modo... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑